Huawei è di nuovo sopra ad Apple per numero di smartphone spediti in tutto il mondo: l’azienda cinese è il secondo produttore al mondo per unità distribuite nel terzo trimestre dell’anno. Un dato certamente significativo perché rappresenta la crescita di Huawei e del suo catalogo, ma che da solo non dà un’indicazione chiara dei rispettivi giri d’affari.L’ultima indagine di Strategy Analytics è chiara: per volume di smartphone distribuiti, Samsung è la migliore con oltre 72 milioni di unità spedite. La seguono Huawei (51,8 milioni), apputo, e poi Apple (46,9 milioni). Huawei stupisce soprattutto per un tasso di crescita su base annua in doppia cifra: 32,5%. Apple è praticamente stabile (+0,4%) laddove Samsung è scesa del 13,3%.

Tali dati, però, devono essere contestualizzati. Senza conoscere il prezzo di vendita medio o il volume d’affari dei produttori di smartphone, basare giudizi di mercato sarebbe affrettato.

Perché valutando le recentissime trimestrali di Samsung e Apple (Huawei non è un’azienda pubblica e quindi comunica soltanto annualmente il proprio bilancio) la situazione è chiara: Apple ingurgita la stragrande maggioranza dei profitti del mondo mobile; né Samsung né Huawei si avvicinano al fatturato degli iPhone.