Alternative al Raspberry

Come ben sappiamo, la più famosa board in commercio è sicuramente il raspberry, e se vi dicessi che invece, ci sono tante altre alternative a questa board? Vediamo quali in questa curiosità.

[amazon_link asins=’B01CD5VC92,B01CI5879A,B01D0JDM5W,B01CI58722,B01M0AT5O5,B074Z4M4TF,B07BDR5PDW,B06VTH7L28,B01FX7909Q’ template=’ProductCarousel’ store=’nuvolainforma-21′ marketplace=’IT’ link_id=’0220b0ed-522e-11e8-a17d-55a6265107e7′]

BananaPi

Iniziamo con una board che assomiglia a tutto e per tutto ad un Raspberry, però cambia il nome del frutto, infatti questa board si chiama BananaPi.

Si sembra un troll, però esiste veramente ed è anche molto conveniente.

Hardware del modello più recente (Banana Pi M3):

Immagini del sito ufficiale

 

Ottima board in sostituzione del Raspberry, ovviamente tutti i prodotti compatibili con il Raspberry sono compatibili anche per il BananaPi, quindi se si ha una Raspberry Cam, o un display, posso essere riutilizzati senza dover comprarne di nuovi.

I prezzi delle board si aggirano attorno ai 30€, fino ad arrivare ai 50€ per le più costose.

SITO UFFICIALE

Odroid XU4

Questa board non la conosce nessuno, però non ha niente da invidiare alle board più famose, infatti il suo Hardware può competere perfettamente con quello del Raspberry

Hardware:

  • Samsung Exynos5422 Cortex™-A15 2Ghz and Cortex™-A7 Octa core CPUs
  • Mali-T628 MP6(OpenGL ES 3.1/2.0/1.1 and OpenCL 1.2 Full profile)
  • 2Gbyte LPDDR3 RAM PoP stacked
  • eMMC5.0 HS400 Flash Storage
  • 2 x USB 3.0 Host, 1 x USB 2.0 Host
  • Gigabit Ethernet port
  • HDMI 1.4a for display
  • Size : 83 x 58 x 20 mm approx.(excluding cooler)
  • Power: 5V/4A input

Caratteristiche hardware niente male, però la sua pecca è il costo, infatti si aggira intorno ai 60€, che è sopra la media delle altre board. Ovviamente anche questa è compatibile con tutti gli accessori del Raspberry.

SITO UFFICIALE

[amazon_link asins=’B01N35PQ9U,B0749KQZ4N,B00JWSH7SO,B0711MHV4S’ template=’ProductCarousel’ store=’nuvolainforma-21′ marketplace=’IT’ link_id=’119b8c63-522e-11e8-8df5-1987383a92a7′]

NanoPi

Questa invece è una board molto famosa, la NanoPi è molto simile ad un Raspberry, ma con la semplice differenza che è una board di dimensioni ridotte.

Hardware NanoPiK2:

  • SoC: Amlogic S905, Quad-core ARM [email protected], DVFS
  • GPU: Penta-core ARM Mali™-450
  • RAM: 2GB DDR3
  • Network Connectivity: 10/100/1000M (RTL8211F)
  • Wireless:802.11 b/g/n
  • Bluetooth:4.0 dual mode
  • Antenna: One onboard porcelain antenna shared by both WiFi and Bluetooth. One individual IPX interface.
  • Audio: Via HDMI/Bluetooth
  • I2S: 7-Pin, 2.54mm pitch pin-header
  • SD: 1 x MicroSD slot
  • USB Host: 4 x USB 2.0 Host, standard type A
  • Micro USB: 1 x USB 2.0, OTG, power input and data transmission
  • HDMI: HDMI 2.0, Type-A. It supports 4K video
  • Serial debug port: 4-Pin, 2.54mm pitch single-row pin-header
  • LED: 1 x power LED and 1 x status LED
  • Power Interface: DC jack, MicroUSB
  • Power Supply: DC 5V/2A

Come si vede dalle specifiche hardware, questa board è ben fornita, e dispone di una GPU molto più performante rispetto alle altre board.

Il prezzo si aggira sui 50€, un buon rapporto qualità-prezzo.

SITO UFFICIALE

OrangePI

Ritorniamo a parlare di frutta con la board OrangePI, anche questa board come il BananaPi si ispira al Rasbperry pi3.

Il punto di forza dell’azienda orangePi, è quello di mettere a disposizione tantissime board nello store, per ogni tipo di esigenza, da quelle più piccole, a quelle più grandi e performanti.

Hardware OrangePI 2 + :

Immagini prese dal sito ufficiale

Anche questa board ha un hardware simile ad un raspberry, con qualche differenza come la CPU e la GPU. Ovviamente tutti gli accessori del rasp possono essere riutilizzate anche su questa board

Consiglio di andare a visitare il sito, per trovare la board che fa a caso vostro.

SITO UFFICIALE

Articolo creato 137

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto